News

2369 bestiario 3
< BACK 27 gennaio 2018

BESTIARIO IMMAGINATO

 

BESTIARIO IMMAGINATO

Quarto Festival partecipato per un’azione teatrale di comunità

 

SABATO 27 E DOMENICA 28 GENNAIO DALLE 15.00 ALLE 17.00

palestra Broilo Perosa, via Ziracco 29 Remanzacco

 

Al via sabato e domenica a Remanzacco i laboratori di comunità di Bestiario Immaginato, il festival culturale curato da Damatrà che ogni anno coinvolge intere comunità con esperienze inedite di teatro sociale che nascono e si sviluppano dall’immaginario dei bambini. Sono sempre quattro le ‘fasi’ che la manifestazione percorre: un momento di incontro e formazione per gli insegnanti, i laboratori con i bambini delle scuole dell’infanzia e primarie, i laboratori di comunità a cui partecipano anche le famiglie e gli eventi finali con tutta la collettività che diventa spettatrice e protagonista al tempo stesso di vere e proprie performance artistiche.

 

Per la sua quarta edizione Bestiario Immaginato ha scelto di puntare sul teatro visivo, emozionante e immersivo che ben restituisce la poetica delineatasi nelle precedenti rassegne e che vede la collaborazione di un team poliedrico proveniente da diverse discipline del teatro e dell’arte multimediale. È stato Gek Tessaro il primo artista che lo scorso 11 gennaio ha portato all’auditorium di Remanzacco lo spettacolo Bestiolini,  una narrazione allegra e giocosa sulla vita e le storie dei tantissimi abitanti dei prati. Considerato uno dei più grandi illustratori italiani, Gek Tessaro mette in scena le storie dei suoi albi mediante l’utilizzo di una lavagna luminosa che proietta le immagini, disegnate sul momento, ingigantendole. Il risultato è quello di un enorme libro che si anima, si colora e si racconta incontrando e coinvolgendo il pubblico.

 

Questa performance di teatro disegnato è lo spunto che ispirerà i laboratori di sabato e domenica a Remanzacco, Comune che per il quarto anno consecutivo ha scelto insieme ai territori di Colloredo di Monte Albano, Fagagna, Moruzzo, Pagnacco, San Vito di Fagagna e Tavagnacco, Bestiario Immaginato come pratica culturale condivisa che punta sulla relazione e sulla volontà delle comunità di recuperare un senso autentico di partecipazione. Grandi e piccoli metteranno ‘in movimento’ il proprio immaginario con un approccio teatrale che privilegia l’uso del corpo e del segno. Parallelamente per tutto il mese di febbraio Damatrà incontrerà i bambini nelle scuole chiedendo loro di immaginare e disegnare il proprio animale.

 

Attraverso la gestualità del teatro e l’animazione dei disegni, l’idea del Bestiario prenderà forma e poco a poco. E domenica 25 marzo sui muri esterni del centro di aggregazione giovanile di Remanzacco le bestie immaginate diventeranno delle giganti sculture di luce e prenderanno vita grazie all’animazione del video-mapping curata dal performer Federico Petrei interagendo con i protagonisti dei laboratori teatrali: la comunità di Remanzacco protagonista di uno spettacolo suggestivo e poetico.

HOME IL COMUNE
INFORMA
ATTI SERVIZI
Logo di iVision, realizzazione siti web, grafica aziendale, loghi, depliant, cartelloni, software
X

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale.

Ulteriori informazioni